APPELLO FORUM TERZO SETTORE LAZIO


Il Terzo settore ai candidati del Lazio: «Siete capaci di parlare la lingua della solidarietà?» 

«Mettete in agenda la solidarietà, la pace, la lotta alle disuguaglianze: il Forum del Terzo settore del  Lazio rilancia ai candidati nei collegi della regione l’appello risuonato mercoledì scorso in un  confronto organizzato dal Forum nazionale con tutte le forze politiche candidate alla guida del Paese 

Un documento con le richieste programmatiche del Terzo settore ai partiti si articola in sei punti: 1)  contrastare le povertà multidimensionali e le disuguaglianze socio-economiche; 2) economia  sociale, giusta transizione ecologica e digitale; 3) Welfare: diritti, benessere, autonomia; 4)  promuovere la pace e un’Europa del dialogo e dell’accoglienza; 5) costruire coesione, promuovere  cittadinanza e partecipazione; 6) investire nel Terzo settore e attuare l’amministrazione condivisa. 

«Vedremo se arriveranno risposte. Anche nel Lazio i soggetti del Terzo settore intendono portare  questi temi all’attenzione della politica, chiedendo scelte nette e coraggiose per immettere il Paese  su solidi binari di sviluppo sostenibile. Vogliamo risposte comprensibili, impegni esigibili, fuori dalla  retorica di ogni campagna elettorale – dichiara Francesca Danese, portavoce del Forum del Terzo  settore del Lazio – da sempre chiediamo di non essere sollecitati dalla politica solo per tamponare  le emergenze. Serve un modello di società che si ponga davvero l’ambizione di abolire la povertà  anche grazie ai saperi e al protagonismo della cooperazione sociale e culturale». 

«Il Terzo settore è quello che da sempre legge i bisogni delle persone – ricorda Vanessa Pallucchi,  portavoce del Forum Nazionale – operando al loro fianco nei territori, ma anche quello che individua  soluzioni e strumenti per dare risposte adeguate e affrontare le emergenze. Alle forze politiche  proponiamo un modello di società che, a maggior ragione alla luce delle crisi che il Paese sta  attraversando, non può che essere più inclusivo e sostenibile, in cui la solidarietà non sia considerata  un lusso ma una condizione essenziale di sviluppo». 

Al Capranichetta, all’incontro del 7 settembre hanno preso parte Maria Teresa Bellucci (FdI), Angelo  Bonelli (Europa Verde), Alessia Centioni (Azione) Stanislao Di Piazza (M5S), Paolo Ferrero (Unione  popolare), Marco Furfaro (PD), Lisa Noja (Italia viva), Rossella Muroni(Green Italia), Antonio Palmieri  (Forza Italia) Carla Ruocco (Impegno Civico), Erika Stefani (Lega), Manuela Zambrano (+Europa). 

La festa dell’estate!

Una serata tutta per noi, amiche e amici di “A Roma, Insieme – Leda Colombini ODV” ospiti dell’accogliente Casale Alba al fresco del Parco di Aguzzano.
Un’occasione per stare assieme in allegria! 
Vi aspettiamo!
Necessaria, per un buon esito, la prenotazione che aspettiamo di ricevere entro e non oltre sabato 2 luglio, all’indirizzo di posta elettronica aromainsieme@gmail.com
Invitate chi volete!

Grazie!

“Grazie alla vostra scelta di destinare alla nostra associazione il 5×1000, anno finanziario 2019-2020, nel 2021 abbiamo potuto contare anche sulla somma di €. 3.115,12.

Ciò ha contribuito a dare continuità al nostro sostegno alle mamme detenute con i loro piccoli e alle loro famiglie, che con l’emergenza sanitaria hanno visto aggravarsi il già grave disagio economico in cui riversano.

Un grazie di cuore dalle volontarie e dai volontari di “A Roma, Insieme – Leda Colombini ODV” e dalle persone che insieme a voi tutti e tutte sosteniamo!

Il 10 gennaio del 1929 nasceva Leda Colombini

“Si compiono molte grandi azioni nelle piccole lotte. Vi sono coraggi ostinati e ignorati che si difendono a palmo a palmo nel buio contro la fatale invasione delle necessità e delle turpitudini. Nobili e misteriosi trionfi che nessuno sguardo vede, che nessuna celebrità ricompensa, che nessuna fanfara saluta. La vita, la sventura, l’isolamento, l’abbandono, la povertà, sono campi di battaglia che hanno i loro eroi; oscuri eroi talvolta più grandi degli eroi illustri”.

Les Miserables, Victor Hugo

 

Il 10 gennaio del 1929, a Fabbrico di Reggio Emilia, nasceva Leda Colombini, oggi ricordiamo la sua nascita, la sua vita e, soprattutto, il suo ostinato coraggio.

Perché nessun bambino varchi la soglia di un carcere, ieri come oggi. 

I volontari e le volontarie di A Roma Insieme

Buon Natale!

A nome di tutte le volontarie e i volontari della nostra associazione, di tutte le donne detenute presso la Casa Circondariale di Rebibbia Femminile nonchè delle madri ristrette con i loro bimbi presso la Sezione Nido del medesimo istituto, delle famiglie con grave disagio economico che da anni sosteniamo sia con sussidi alimentari che con l’accompagnamento ai servizi territoriali, vogliamo ringraziare tutte le amiche e gli amici di “A Roma, Insieme – Leda Colombini ODV” che ci hanno sostenuto in innumerevoli modi.

Le donazioni e la partecipazione alle attività sono linfa vitale, per la nostra associazione, al fine del proseguimento di quell’impegno sociale che si fonda sui più sani valori della solidarietà.

Questi ultimi due anni sono stati, anche per noi, tra i più difficili e non ci sono mancati momenti di sconforto. Ma a volte sono proprio questi i momenti in cui si raccolgono le energie migliori per continuare e si aprono nuove relazioni e nuove prospettive per il futuro.

Nel nostro piccolo, noi non desistiamo e questo è solo grazie a tutti e tutte voi!

Un grazie sincero dal cuore pulsante di “A Roma, Insieme – Leda Colombini ODV”

I nostri auguri più sinceri per serene feste e il nuovo anno 2022

A Leda Colombini, dieci anni dalla scomparsa

“La tua creatura alla quale hai dato il nome più bello: “A Roma insieme” mi ha permesso di conoscere realtà piene di speranze, di voglia di vivere e di riscatto sociale. Uno dei più bei ricordi è quello di quando siete venuti tutti, accompagnatori e bambini, a pranzo per Natale, qui a casa mia. Avevo cucinato la polenta perché sapevo che ti piaceva tanto! L’allegria era il suo contorno. Questa è la forza dell’Associazione che ha dato, dà e darà sempre energia di cui ognuno/a di noi ha estremo bisogno. 

Grazie Leda”  . Misa Chiavari

A Leda Colombini, a dieci anni dalla tua scomparsa, il tuo ricordo continua a vivere dentro il nostro impegno.

Affinché nessun bambino varchi la soglia di un carcere.

Le volontarie e i volontari di A Roma Insieme

Roma, 6 dicembre 2021