Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Piccoli e grandi lib(e)ri – La Biblioteca di Leda

 

Una biblioteca per i bambini 0-3 nella Sezione Nido

della Casa Circondariale di Rebibbia Femminile

 “Piccoli e grandi lib(e)ri” – la Biblioteca di Leda

 

Il libro come pre-testo per creare un momento di complicità tra mamme e bambini, trascorrendo insieme un tempo di qualità

La biblioteca permanente “Piccoli e grandi lib(e)ri – La Biblioteca di Leda” realizzata nella Sezione Nido della Casa Circondariale Femminile di Rebibbia è un progetto molto importante in un contesto dove più che mai il libro è uno strumento necessario per i bambini, fin dai primi mesi, per relazionarsi con il mondo e un aiuto prezioso per coltivare il rapporto tra i più piccoli e le loro madri.

 

Il progetto è stato realizzato dall’Associazione “A Roma, Insieme”, grazie al finanziamento dell’Otto per Mille della Tavola Valdese. Ora nella Sezione Nido di Rebibbia femminile i bambini e le loro madri detenute, hanno a loro disposizione una biblioteca permanente con una collezione di circa 280 titoli, selezionati con cura da esperti del settore e raccolti in librerie dal design ecologico. Punto forte del progetto è stata la formazione, svolta da operatori specializzati, che nel corso di sei incontri hanno presentato una selezione di libri, accompagnata da suggerimenti per la lettura e da attività di laboratorio. Nel corso di formazione sono stati coinvolti sia i bambini che le loro madri le quali ora potranno fruire autonomamente della biblioteca, aiutando i loro piccoli a imparare, imparando loro stesse.

 

Il progetto è stato molto apprezzato, oltre che dalle mamme e dai bambini, anche dalla Direzione dell’Istituto che ha collaborato attivamente alla sua realizzazione.

 

In fase di realizzazione e su specifica richiesta della direzione, il progetto è stato esteso anche alla Sala Colloqui, posta all’esterno della Sezione Nido, per mettere i libri a disposizione anche dei figli più grandi in visita alle madri detenute.

La collezione della biblioteca è di circa 280 titoli selezionati per bambini da 0 a 3 anni per i libri collocati nella sezione Nido e 4-16 anni per i libri collocati nella Sala Colloqui.

rebibbia-44

Progetto Piccoli Grandi Lib(e)ri

La nostra esperienza legata al mondo dell’infanzia ci conferma quotidianamente l’importanza della promozione della lettura fin da piccolissimi. Il libro si rivela uno strumento prezioso per conoscere la realtà, avvicinarsi al mondo delle immagini, esprimere emozioni, rafforzare relazioni. E questo è ancora più vero in un contesto difficilissimo come quello del carcere, in cui le mamme e i bambini hanno un grande bisogno di stimoli e strumenti per vivere nel modo più sereno possibile una condizione di chiusura rispetto al mondo esterno. Da qui nasce la Biblioteca di Leda che ad oggi raccoglie quasi duecento titoli destinati ai bambini e alle bambine della sezione nido, ma anche ai ragazzi che incontrano le loro mamme nella sala colloqui.

 

Obiettivi del progetto

Far scoprire alle mamme cosa sono gli albi illustrati e quali sono le loro potenzialità, tentando di essere il “tramite” tra loro e i libri.

Favorire attività ludico-creative da sperimentare autonomamente insieme ai bambini.

Incentivare una relazione positiva tra adulti e bambini.

Offrire uno sguardo, una possibilità di leggere il mondo fuori dal carcere.

Piccoli e grandi lib(e)ri - la biblioteca di Leda

La scelta dei libri ha seguito questi criteri

Albi illustrati per bambini 0-3 anni fondati sull’inestricabile intreccio tra immagine e parola

libri di qualità che spaziano tra gli “imprescindibili” e le ultime pubblicazioni, dando la priorità a quella piccola e media editoria di progetto che condivide con noi l’obiettivo di mettere insieme delle belle storie con delle belle immagini e una bella veste editoriale

testi interessanti, innovativi e con elementi di unicità e originalità

libri con una forte componente tattile ed esperienziale, da vivere attraverso tutti i sensi come i Prelibri di Bruno Munari, i “libri con i buchi” de La Coccinella e i libri in stoffa accessibili anche ai non vedenti realizzati dalla Cooperativa Zajedno

libri in cui prevale l’elemento iconico per facilitare la fruizione diretta in relazione all’età dei bambini, ma anche per ovviare alle possibili difficoltà linguistiche delle mamme

libri di rime, canzoni e filastrocche che giochino sulla musicalità della lingua

libri con temi legati alla sfera delle emozioni per incentivare la relazione mamma-figlio

libri che non perpetuano stereotipi culturali, di genere, di ruolo per valorizzazione le differenze e favorire un approccio interculturale

Per i bambini e i ragazzi che incontrano le mamme nella sala colloqui, viste le differenti fasce di età presenti, la selezione spazia dai racconti brevi di Rodari e Piumini al fumetto e al graphic novel, passando dai libri per esplorare il mondo attraverso mappe, dizionari e antichi miti, sempre con una grande attenzione a facilitare l’emergere di emozioni e paure e favorire il rapporto madri-figli.

Elemento fondamentale del progetto è stata l’esperienza pratica. Dopo un primo incontro conoscitivo che ci ha aiutato a stabilire una relazione di fiducia con mamme e bambini e a spiegare il perché della nostra presenza, abbiamo costruito alcuni piccoli percorsi tematici partendo dalla lettura animata e condivisa di una selezione dei libri della biblioteca. Il colore, il corpo, i suoni e gli animali sono stati sperimentati timbrando, ritagliando, incollando, lasciando impronte, ascoltando rumori e riproducendo versi.

La curiosità ma anche le diffidenze iniziali di fronte all’oggetto libro, spesso sconosciuto anche alle mamme, e alla sua “delicatezza”, hanno lasciato il posto ad un entusiasmo e a una partecipazione crescenti da parte di grandi e piccoli, desiderosi di fare, sperimentarsi, scoprire e condividere con noi questi momenti.

Possiamo dire di aver raggiunto il grande risultato di far capire che il libro è un oggetto prezioso, che merita cura e rispetto, ma che è anche qualcosa che va vissuto e assaporato (anche letteralmente come ci ha insegnato con un bel morso la piccola Vittoria!) e per questo è per noi importante che la Biblioteca si arricchisca ma soprattutto continui a “vivere”.

 

AIUTACI!
Dobbiamo raggiungere la cifra di €3600,00 per pagare il trasporto dei bimbi di Rebibbia al nido esterno.
DONA ORA